Come affrontare un lutto in famiglia

Quello che si prova quando muore una persona cara e a noi molto vicina è un dolore profondo, in grado di scatenare una grande sofferenza e di minare a lungo nel tempo la personale tranquillità. È forse l’esperienza più dura che la vita ci mette davanti e che siamo chiamati inevitabilmente ad affrontare. Questo dolore è viscerale e crudo: ci destabilizza e nessuno è mai veramente pronto a provarlo, poiché simboleggia il vuoto e l’assenza. Tutto ciò può avvenire all’improvviso oppure sopraggiungere lentamente e nel corso del tempo, magari per via di una malattia.

L’importanza della condivisione delle emozioni per superare le difficoltà

La prima reazione è quella di rifiuto verso un qualcosa che ci appare profondamente ingiusto, specie quando a perdere la vita sono giovani e bambini o comunque persone che potenzialmente avrebbero avuto ancora un cammino lungo di fronte. Molte volte si cerca di far fronte a una simile situazione facendo conto sulle risorse personali, cercando sostegno nella propria rete di conoscenze. E’ possibile però ricorrere anche a uno specifico servizio, che offre supporto nell’affrontare un lutto familiare e che è offerto da una realtà come VIDAS. Sono attive diverse tipologie di sostegno al lutto, che si differenziano tra di loro a seconda che il beneficiario sia una comunità oppure una persona singola. Tra l’altro, sempre VIDAS ha attivato il servizio ‘Distanti ma non soli’, rivolto a tutti coloro che hanno perso qualche caro durante l’emergenza da Covid-19, offrendo loro sostegno psicologico via telefono. La condivisione delle emozioni è estremamente importante, visto che l’esperienza del lutto – se non viene elaborata in modo corretto – può influire e condizionare in modo negativo la vita relazionale ed emotiva di una persona.

Vedi anche  Un trapianto capelli per vivere meglio

L’importanza di confrontarsi per mettere in ordine i pensieri

Molto spesso si dice che quando si verifica un lutto che ci porta via una persona amata, bisogna essere forti. In realtà la persona che sta passando attraverso questo drammatico periodo della sua vita ha bisogno soprattutto di far emergere la propria vulnerabilità, vivendola e sentendosi accompagnato su questa strada. Essere forti può equivalere a un atteggiamento di chiusura nel proprio mondo, cosa che non favorisce il momento dell’elaborazione. Essere autosufficienti allora non è possibile e occorre identificare delle persone con cui poter parlare e provare insieme a rimettere in ordine i pensieri. Ecco perché VIDAS ha pensato all’attivazione di un servizio di supporto per affrontare il lutto in famiglia. La perdita è una fase della nostra vita che è imprescindibile: prima o poi ne faremo l’esperienza e sarà inevitabile. Anche se sappiamo che giorni come questo potranno arrivare, non siamo mai davvero pronti perché temiamo molto l’eventualità di perdere persone care. VIDAS offre una formula di sostegno individuale attraverso la quale vengono offerti fino a sei colloqui di sostegno al lutto, una formula del tutto online che si attiva via mail e che è utile per raccontare quello che è accaduto e come ci si sente. Inoltre è possibile richiedere una formula di orientamento al lutto che si incentra su alcune letture utili a sostenere chi stia attraversando questa fase delicata.