Potatura degli Ulivi

potare ulivi

La potatura degli ulivi è sicuramente una delle pratiche di giardinaggio maggiormente attuate dagli agricoltori per aumentare la produzione dei frutti. Per fini produttivi infatti, si coltivano, solo in Italia, circa 500 varietà, da cui si ricavano frutti neri o verdi, ovvero le olive, usate in alimentazione e per estrarre l’olio, la cui purezza dà origine a prodotti pregiati e certificati, commercializzati in tutto il mondo.

Ovviamente, certi risultati produttivi non si potrebbero ottenere senza adeguati procedimenti di potatura che vanno effettuati in determinati periodi dell’anno, seguendo tecniche professionali, in base alle caratteristiche della pianta coltivata.

La potatura oltre ad accrescere la produzione, cerca anche di migliorare la forma dell’albero che naturalmente tende a crescere in maniera eccessiva e disordinata con una chioma che scende verso il basso e verso l’esterno diventando simile a un cespuglio.

Si tratta di tecniche particolari e specifiche, che se non eseguite nella maniera corretta, possono arrecare notevoli danni e problemi alla pianta, per questo è importante rivolgersi sempre a personale altamente preparato per la manutenzione ulivi, così da avere un risultato perfetto e impeccabile!

Potare gli ulivi: ecco come fare

Una volta archiviata la raccolta e la molitura delle olive, è arrivato il momento di pianificare la potatura e la manutenzione, ecco qualche piccolo consiglio e informazione utile.

Bisogna rispettare il periodo, infatti, la potatura solitamente, va effettuata da gennaio a marzo al sud, mentre al nord è sempre preferibile far terminare la stagione fredda delle piogge, e attuarla da marzo in poi. 

Potare non significa semplicemente tagliare i rami, per avere ulivi sani e produttivi bisogna adottare un vero e proprio sistema di potatura, che solo tecnici esperti con strumenti professionali possono ideare in base al tipo di pianta.

Vedi anche  Storia dell'eternit: uso e provvedimenti

Solitamente, è buona norma non asportare più di 1/3 del volume totale dell’albero, ciò al fine di evitare eccessivi stress alla pianta. La forma naturale di un olivo è cespugliosa, con una chioma tendenzialmente globosa. Potando non dobbiamo stravolgerne la natura, ma modificarne gradualmente l’aspetto operando solo gli interventi necessari con elasticità ed evitando potature troppo severe.

Ovviamente, la potatura deve seguire in modo adeguato la crescita della pianta; la tecnica da applicare varia infatti in base all’età della stessa. Si tratta quindi, di interventi mirati per eliminare rami difettosi, malati o che si sviluppano verso l’interno della chioma.

Esistono diversi sistemi e metodi di potatura ulivi, tutti hanno però in comune l’obiettivo di non far crescere troppo i rami all’interno della chioma, lasciando che attraverso essa circolino liberamente aria e luce.

Certo, l’obiettivo principale della potatura resta quello di ottimizzare la distribuzione dei frutti in modo omogeneo su tutti i rami e smorzare la naturale attitudine dell’ulivo a produrre ad anni alterni.

Costo potatura olivi

La potatura degli ulivi è una pratica importante da effettuare in modo costante per aumentare la produzione di frutti. Ma quanto costa il servizio professionale?

Il prezzo della potatura di una pianta di ulivo non ha costi diversi a un’altra pianta, ovviamente però i costi dipendono dalla grandezza e dalla quantità da potare.

Se si tratta di poche piante i costi si aggirano intorno ai 20 euro cadauno, in caso invece, di 10 o più alberi, i prezzi diminuiscono. Diciamo che per avere un’idea più chiara sui costi di questo tipo di intervento possiamo dire che la potatura:

  • 2 piante di ulivo si aggirano intorno ai 50 euro
  • 5 piante intorno ai 120 euro
  • 10 piante sui 180 euro 
  • 30 piante intorno ai 350 euro
Vedi anche  Come si distingue un'ape da una vespa?

Ovviamente, ricordiamo che si tratta di costi orientativi, che possono subire notevoli oscillazioni in base alle richieste specifiche del cliente.