Il riciclo dei metalli e i suoi vantaggi

Riciclo metalli

All’interno del vasto mondo della salvaguardia ambientale e del riuso, il riciclo dei metalli è un processo che occupa un posto molto importante, recando vantaggi sia nel campo dell’ecologia che in campo economico. I settori interessati non sono soltanto l’edilizia e l’industria, troviamo tanti oggetti in metallo o contenenti metallo anche nella nostra vita quotidiana: posate, accessori per i capelli, gioielli, pezzi d’arredamento, automobili, apparecchi elettronici come telefoni, computer, televisori, elettrodomestici ecc. 

Al termine del loro ciclo di vita questi oggetti, ormai a tutti gli effetti rifiuti, vengono gettati senza criterio nell’indifferenziata oppure, se di dimensioni notevoli, abbandonati vicino ai cassonetti o in natura in zone isolate. Questa gestione dei rifiuti in metallo è chiaramente errata, in quanto promuove l’inquinamento del territorio e impedisce di riciclare e recuperare i materiali.

Il riciclo dei metalli, al contrario, permette di smaltire questi rifiuti senza danneggiare l’ambiente, di risparmiare in termini di energia nelle fasi di produzione e di risparmiare dal punto di economico, dato che i costi di estrazione di un metallo sono nettamente superiori rispetto ai costi di recupero.

Quindi, alla luce di questi benefici, quali sono i metalli più riciclati? E come si possono riciclare?

Riciclo del ferro

Il ferro è un materiale ampiamente adoperato in vari settori, come l’edilizia, l’industria alimentare e l’artigianato, oltre a essere utilizzato nella formazione di altre leghe metalliche, come l’acciaio e la ghisa. La presenza di questo metallo nelle nostre case ci spinge a chiederci come funziona il riciclo del ferro.

Riciclo ferroPer quanto riguarda i piccoli rifiuti in ferro che produciamo in casa bisogna fare riferimento al proprio comune di appartenenza. In alcuni casi si possono gettare insieme alla plastica e al vetro, in altri vanno portati nei centri di raccolta. Le grandi quantità di rottami ferrosi, invece, devono essere necessariamente conferite in discariche autorizzate o isole ecologiche, che provvederanno a recuperare il metallo per destinarlo a nuovi usi.

Una soluzione alternativa che permette di avere un piccolo ritorno economico è vendere il ferro a aziende specializzate. Il prezzo di acquisto verrà stabilito in base alla purezza del metallo. Sul sito discarica.roma.it puoi scoprire qual è il prezzo del ferro al kg e avere maggiori informazioni sullo smaltimento del ferro vecchio a Roma.

Riciclo dell’alluminio

Essendo un materiale riciclabile al 100%, il riciclo dell’alluminio va fatto con molta attenzione. Anche in questo caso i piccoli rifiuti in alluminio possono essere smaltiti seguendo le regole del comune in cui si abita, spesso attraverso raccolte porta a porta o bidoni appositi. 

I rottami di alluminio, di volume e peso maggiore, vanno conferiti in isole ecologiche o discariche, in modo da consentire la sua lavorazione e la produzione di alluminio riciclato.

Riciclo del rame

Riciclo rameAnche il rame è un metallo riciclabile al 100% e se riciclato non perde le sue caratteristiche fisico-chimiche. Molti oggetti di uso quotidiano contengono dei componenti in rame, come gli apparecchi elettronici, ma anche nel campo dell’edilizia e nel settore energetico questo metallo viene ampiamente utilizzato e apprezzato. Il riciclo del rame viene effettuato in centri di raccolta specializzati o in alternativa è possibile, come per il ferro, venderlo alle aziende che si occupano di ritirare questi metalli.

Vedi anche  Ecco cosa portare in campeggio per godersi al meglio le proprie vacanze