Venicemarathon 2014 “Carrozzine Olimpiche”: Mauro Scarpa è da medaglia d’oro

Quando si parla di sport e competizione, non c’è disabilità che tenga, l’adrenalina e le emozioni sono sempre le stesse e la gioia di vincere non cambia. Il Venicemarathon è un evento annuale che vede impegnati numerosi atleti di tutte le nazionalità. Da qualche anno è nata anche la categoria “Carrozzine Olimpiche” che permette a chi ha gravi disabilità motorie di gareggiare in carrozzina.

Ed è proprio grazie alla sua carrozzina e forza d’animo che Mauro Scarpa ha potuto tagliare il traguardo con un tempo al di sotto delle 5 ore aggiudicandosi il primo premio.

Una soddisfazione grandissima ha sottolineato Mauro, che ha tenuto a precisare quanto sia fondamentale lo sport nella vita di tutti i giorni e quante soddisfazioni possa regalare.

La storia di Mauro nel mondo dello sport in carrozzina, comincia con una rovinosa caduta a 27 anni mentre stava lavorando come idraulico, un volo di 10 metri lo manda in coma per 25 giorni. Quando si sveglia i medici gli comunicano il verdetto terrificante: Paralisi totale delle gambe. Passano messi bruttissimi, colmi di tristezza, desolazione e sconforto, poi la riabilitazione nella polisportiva Terraglio, comincia con il nuoto dove le differenze tra normodotati e paralitici scompare, incontra Mirko Castellani che diventa allenatore ed amico ed è proprio con lui che inizierà a forgiarsi ed a togliersi importanti soddisfazioni fino ad arrivare a quella più grande il primo posto nella Venicemarathon.

Mauro ha gli obbiettivi ben chiari e non ha nessun intenzione di fermarsi qui, la sua carriera è appena iniziata.

Fonte: idraulico.roma.it/mauro-da-idraulico-a-campione-di-vita-e-di-sport/ –  idraulico.roma.it