Tre modi per capire se soffri di acufene

L’acufene è la percezione di un ronzio, un fischio o uno scroscio di varia intensità che si presenza in modo intermittente o continuo ma che si verifica in assenza di un vero rumore esterno. È causato da patologie e problemi di varia natura che interessano la parte interna dell’orecchio e le sue strutture anatomiche o il nervo acustico. Può derivare da problemi come anemia, artrosi, cataratta, ictus ma anche da ipertensione, meningite, otite, otosclerosi e numerosissime altre patologie. È un sintomo che accomuna problemi e patologie di varia natura per cui è importane parlarne subito con il medico se ne soffri. Oggi abbiamo pensato di darti tre consigli per capire se hai l’acufene e come procedere prontamente per risolvere la situazione.

Fai il test per capire a che punto sei

Per prima cosa consigliamo di effettuare l’acufene test audiometrico. Si tratta di un semplicissimo test con domande a cui rispondere con la massima sincerità che ti aiuta a capire il livello di gravità dell’acufene e che è sicuramente un ottimo punto di partenza per una veloce diagnosi. Agire velocemente significa cogliere il disturbo all’origine ed evitare che la patologia o il problema che lo hanno generato possa peggiorare. Per questo è importate attivarsi subito senza provare timori o vergogna.

Non aspettare che passi da solo

In secondo luogo se il rumore che avverti tende a diventare persistente e continuo e non ti lascia dormire, riposare o concentrarti ci troviamo davanti ad una di quelle situazioni in cui è importante rivolgersi al medico. Quando si verificano queste condizioni significa che l’acufene sta disturbando la tua quotidianità impedendoti di svolgere le tue normali attività. Per questo è importante agire alla svelta e risolvere il problema per provare a trovare un po’ di pace e serenità durante il sonno o durante la concentrazione.

Ascolta le tue sensazioni

Infine quando l’acufene si manifesta al punto da provocare rabbia, frustrazione, collera e disperazione ci troviamo davanti ad una situazione molto acuta e che compromette la tua salute psichica e fisica. Il fatto di avvertire questo suono nell’orecchio e di provare sentimenti contrastanti negativi ad essi correlato è una condizione molto difficile da vivere per cui dovresti sempre agire in fretta. Non è consigliabile attendere che l’acufene passi da solo perché ti trovi in una condizione in cui esso sta intaccando la tua psiche, rendendoti agitato e preoccupato per il rumore che avverti.

Vedi anche  Il miglior corso di Extension Ciglia a Roma

L’acufene non è uguale per tutti

Ci sono vari livelli di gravità dell’acufene e tutti possono essere risolti in qualche modo. In alcuni casi il medico indagherà su quali sono le cause che lo hanno originato e se si tratta di una patologia a cui porre rimedio lo stesso provvederà a somministrare una cura farmacologica o un percorso di terapia. In altri casi potrai beneficiare dell’utilizzo di strumenti che correggono la percezione del suono fantasma e che ti aiutano a non sentirlo più durante le tue giornate o il riposo, facendoti tornare sereno come un tempo. Non aspettare che il sintomo peggiori, fai il test e parla con il tuo medico per trovare subito una soluzione.