Gel unghie eleganti: ecco come ottenerle

Una manicure impeccabile, sofisticata ed elegante, risulta un biglietto da visita per tutte le donne, ecco perchè l’universo femminile diventa sempre più ampio nella costellazione della nail art.

Per avere gel unghie eleganti belle e alla moda, l’estetista Simona Stallone, che opera sul territorio romano, è ciò che fa al caso tuo: leader nel settore della ricostruzione, ella utilizza tecniche innovative, selezionando solo materiali di qualità elevata che non nuocciono alla salute della unghie.  (segui il link che ti abbiamo proposto per vedere i modelli).

Ricostruzione in gel: come funziona

Oggi si ricorre alla ricostruzione di unghie in gel per avere una mano sempre perfetta e in ordine, in quanto risulta difficile mantenere una manicure impeccabile evitando la rottura delle unghie naturali.

Lo strato di gel, oltre a rinforzare le unghie escludendo che quest’ultime si spezzino, le allunga in modo molto naturale, garantendo un risultato eccellente per un periodo di tempo lungo. Per allungare e rendere più belle le proprie unghie, Simona Stallone utilizza particolari gel che si estendono sulla superficie dell’unghia, levigandola e penetrando nei punti che presentano delle imperfezioni.

Piacevole al tatto, brillante e splendente, la ricostruzione si basa sull’utilizzo di gel che possono essere monofasici o trifasici: il primo prodotto comprende in un unico passaggio base, ricostruzione e sigillatura; il secondo prevede diversi passaggi mediante l’applicazione di un prodotto per volta. Perfetto in presenza di unghie “mangiucchiate“, danneggiate o soggette a una crescita lenta, la ricostruzione in gel si asciuga mediante appositi fornetti che producono raggi ultravioletti non nocivi.

Le cartine millimetrate applicate all’unghia per decidere una lunghezza precisa creeranno il giusto supporto per l‘applicazione del gel. Simona Stallone durante la tecnica di allungamento predilige prodotti non solo non aggressivi, ma anche anallergici, così come l’utilizzo di lampade adatte alla polimeralizzazione scelte in base ai bulbi o i pennelli che prevedono nella loro composizione, le fibre naturali.

Vedi anche  La riflessologia plantare nel bambino