Sanificazioni auto

igienizzare auto prezzi

Quanto è importante igienizzare l’auto e sanificare il proprio veicolo al giorno d’oggi?

La risposta è che la sanificazione auto è fondamentale. Perché?

Oltre al fatto che viviamo in un periodo di emergenza sanitaria e l’auto è il nostro mezzo di trasporto da un luogo ad un altro, perciò è necessario pulirla e igienizzarla frequentemente, ricordiamo anche che all’interno dell’abitacolo della nostra auto si depositano pollini e allergeni pericolosi, per voi e per la vostra salute.

La decisione più responsabile da prendere sarebbe richiedere una sanificazione professionale: decontaminare tramite una sanificazione auto con vapore, ad esempio ozono, e poi procedere con l’igienizzazione interni e la pulizia di ogni componente dell’auto, compresa anche la sterilizzazione dell’impianto di climatizzazione.

La domanda molto spesso che ci si pone è dunque sulla frequenza, ‘sanificazione quante volte’?

La sanificazione vera e propria dell’auto dovrebbe avvenire almeno ogni 2-3 mesi. Richiedere un intervento di tanto in tanto, però, da solo non basta: nel frattempo dovrebbe avvenire comunque una pulizia e un’igienizzazione costanti, così da tenere tutti gli agenti contaminanti a distanza, e così da stare sereni riguardo alla propria salute.

 

Sanificazione auto: l’ozono

La decontaminazione e sanificazione dell’auto con ozono risulta davvero efficace come trattamento. Attraverso il supporto e l’ausilio di professionisti, l’ozono nella giusta concentrazione e con le giuste tempistiche va ad agire contro muffe, virus, insetti, funghi ed altri patogeni pericolosi. 

La spesa media per un lavaggio ozono non è eccessiva: in media si tratta di 30€ ca, anche se le tariffe vanno da 15-20€ fino a 40-50€.

 

Vedi anche  Gadget aziendali: un vantaggio per i dipendenti e non solo

Sanificazione auto: la corretta procedura

vaporizzatore ozono cosa serve

Sanificazione auto cos’è? 

Quando si parla di sanificazione auto è indispensabile utilizzare per ogni singola parte i prodotti giusti, soprattutto in presenza di materiali delicati, come ad esempio i sedili in pelle.

È meglio evitare per gli interni prodotti a base di ammoniaca, perché potrebbero diventare appiccicosi sul materiale vinilico del cruscotto. Meglio preferire acqua e sapone, e non spruzzare mai direttamente la soluzione sul materiale, ma prima su un panno.

Per effettuare un’igienizzazione in modo responsabile e corretto, si deve iniziare dai rivestimenti con cui si viene a contatto più di frequente, e cioè cambio, volante, portiera, maniglie e display dove presente.

Per quanto riguarda l’igienizzazione abitacolo dei sedili, è bene prestare attenzione perché essi vengono a contatto con le parti del corpo dei passeggeri come collo, mani e braccia.

Si raccomanda l’utilizzo di spazzole dure, per raggiungere anche i punti più insidiosi, e di saponi disinfettanti e bicarbonato.

Per il lavaggio della tappezzeria si possono impiegare, invece, detergenti classici e poi disinfettanti batterici o trattamenti al vapore.

L’aria condizionata dell’auto è un punto difficile, molto insidioso: lì possono annidarsi germi e batteri.

Quindi, la cosa giusta da fare, è controllare regolarmente lo stato dei filtri del condizionatore, e cambiarli se necessario. Il modello ai carboni attivi è uno dei migliori esistenti in commercio.

Rivolgiti agli esperti di sanificazione per una sanificazione auto Roma Nord e scopri quali sono tutte le zone in cui opera la ditta.