Come Si Produce La Carta?

Come Si Produce La Carta

La carta, un materiale estremamente comune, che tutti siamo abituati ad utilizzare tanto che non ce ne rendiamo nemmeno conto: in ufficio, a casa, negli imballaggi di cibo o materiali vari. La carta fa parte della nostra quotidianità, eppure in pochi sanno davvero come viene prodotta. Vediamo allora come si produce la carta e di che cosa è fatta.

Come Si Produce La Carta? Dal Legno Alla Carta

Quindi come si produce la carta? Il classico foglio di carta è fatto di cellulosa, che è un derivat Dal Legno Alla Carta o del legno. Questa è probabilmente l’informazione più nota. Ciò che in pochi sanno è che la carta è il frutto della lavorazione di acero, betulla e pioppo, debitamente trattati a formare una pasta malleabile e arricchita di collanti e coloranti per arrivare al foglio che tutti conosciamo. Si stima che da un pino di dimensioni medie, alto circa 15 metri si possano produrre 159 risme di carta. Dato che il consumo di carta rimane elevato, nonostante la digitalizzazione che avrebbe dovuto ridurlo sensibilmente, ci si orienta sempre più verso il riciclo, che consente di “salvare” un numero elevato di alberi ogni anno.

Il procedimento con quale si ottiene la carta a partire da un albero prevede diverse fasi. Ecco come si arriva dal legno alla carta:

  1. La prima fase è chiamata spappolamento. Qui i tronchi vengono introdotti in un apposito macchinario che separa la corteccia dal legno interno. Questo viene ridotto in piccoli pezzi, chiamati chips, ridotti poi in una pasta.
  2. La seconda fase è lo sbiancamento, che prevede un lavaggio con biossido di cloro per rendere la pasta sempre più bianca prima di essere pressata per eliminare l’acqua. La pasta perde così la maggior parte di acqua presente, per arrivare a un 5%.
  3. Il prodotto che si ottiene dalla pressatura non è ancora la carta per la scrittura. Sono necessari dei trattamenti con appositi additivi che cambiano a seconda del tipo di carta che si vuole ottenere e del suo utilizzo.
  4. Dopo l’aggiunta degli additivi la carta viene ulteriormente essiccata e compressa attraverso speciali rulli che compattano il folgio. Infine la carta ottenuta viene arrotolata in grandi rotoli la cui lunghezza può raggiungere i 60 km. I rulli ottenuti possono essere tagliati in bobine più piccole per essere commercializzate oppure inviate al tagliacarte, che preparare le risme di fogli utilizzati per la stampa.
Vedi anche  Come eliminare la processionaria dei pini?

Abbiamo visto, quindi, come si produce la carta ex novo, ma che dire di quella riciclata? Vediamo qualche informazione in più su questo tipo di carta.

Come Si Produce La Carta Riciclata?

Come Si Fabbrica La Carta Abbiamo visto che per la produzione di carta occorrono molti alberi. L’attenzione all’ambiente ha portato ad incentivare la raccolta differenziata della carta per permettere di ottenere risme riciclate con un importante risparmio non solo energetico ma anche in termini di numero di alberi salvati. Infatti si stima che l’80 % della carta raccolta può essere riutilizzata.

La carta riciclata presenta praticamente le stesse caratteristiche di quella normale, e se è di qualità viene utilizzata per gli stessi scopi, in particolare creando risme per la stampa. La carta riciclata che presenta una qualità più bassa invece può essere utilizzata per gli imballaggi e anche nella bio edilizia.

Il riciclo della carta è importantissimo per promuovere la salvaguardia ambientale e parte proprio dal singolo cittadino: grazie alla raccolta differenziata e allo smaltimento secondo normativa tutti possiamo fare la nostra parte per favorire il recupero carta!