Come scegliere la migliore piattaforma di trading online

Il trading online sta riscuotendo un grande successo tra gli italiani che si cimentano con questa forma di investimento. Alla base del successo ci sono degli ingredienti che non devono mai mancare. Il primo aspetto da considerare è la scelta della piattaforma di trading online, successivamente bisogna considerare altre cose come la formazione e lo studio continuo ma procediamo con ordine.

Chi vuole garantirsi un futuro sui mercati deve compiere delle scelte oculate ed utilizzare gli strumenti giusti. Operare con strumenti efficaci vuole dire garantirsi dei risultati. Ma investire online è complicato ? Basta questo ?

In linea generale non basta usare gli strumenti giusti per guadagnare online ma è sicuramente il primo passo fa fare. Bisogna considerare la postazione dove si opera. Oggi il trading si fa da casa al pc ma anche in mobilità si possono controllare i propri movimenti. Un trader, di fatto, decide come e dove operare sfruttando la propria piattaforma. Per avere un vantaggio competitivo è fondamentale che il software che si usa sia usabile. Ma vediamo alcuni criteri fondamentali per poter scegliere bene.

Come si sceglie la piattaforma per il trading online ?

Oltre all’usabilità del software al trader interessa anche la convenienza. I broker autorizzati in Italia ad operare sui mercati finanziari devono disporre di una licenza. Nel nostro paese è la Consob ad occuparsi delle autorizzazioni e a garantire che l’attività svolta dal mediatore non violi alcuni principi. Una piattaforma che vuole essere annoverata fra le migliori deve come prima cosa essere legale.

Vedi anche  iForex: una recensione per una piattaforma di trading

In pratica deve essere sicura per l’utente garantendo affidabilità ed efficacia. Il fattore della convenienza, invece, è puramente economico. I trader sono infatti interessati a piattaforme che siano competitive in termini di spread e che offrano un incentivo o bonus per poter iniziare ad investire.

Un elenco con le migliori piattaforme di trading online con broker autorizzati potete trovarle su questa pagina web : http://www.comefaretradingonline.com/piattaforme/.

Iniziare a fare trading online : ma come ?

Passiamo ora all’aspetto pratico che è quello del guadagno. Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo non basta solo avere a disposizione strumenti di qualità. Per avere successo e dunque dei risultati è necessario dedicare molto tempo allo studio. E’ fondamentale rimanere sul pezzo ovvero essere sempre aggiornati sulle notizie che accadono quotidianamente in ambito economico.

Fatto questo bisogna dedicare il proprio tempo a conoscere la base dei mercati, sicuramente non ci vuole un master o una laurea ma studiare è comunque decisivo. Basta questo ? No, un bravo trader è preparato anche dal punto di vista mentale ad affrontare sfide e problemi ogni giorno. Guadagnare è possibile ma solo con l’atteggiamento giusto.

Per fare trading non basta iscriversi ad una piattaforma ed aprire un conto di trading versando dei soldi. E’ possibile guadagnare per un periodo limitato di tempo ma non è la strada giusta. Un bravo trader riesce, invece, a guadagnare sul lungo termine investendo prima di tutto su sé stesso e sul proprio background. E’ questa la strada giusta da percorrere per guadagnare in modo sistematico.

Gli strumenti di trading online (TOL)

Quali sono gli strumenti di trading che non devono mai mancare ? Le piattaforme di trading mettono a disposizione degli strumenti a volte molto avanzati. Questi si possono conoscere col tempo in modo da familiarizzare con tutte le potenzialità messe a disposizione dal software. Grazie alle migliori piattaforme di trading è possibile anche conoscere in tempo reale le notizie sui mercati che ricordiamo hanno una grande influenza su molti asset finanziari come le valute e le materie prime.

Vedi anche  Come investire e guadagnare con il trading online: forex e opzioni binarie

Anche sui titoli azionari si hanno a disposizione molte informazioni sul capitale delle società, i contratti ed il rating, considerazioni che tutti devono imparare a fare per poter investire seriamente. Una volta che si conoscono a fondo gli strumenti si può passare alla fase operativa con varie modalità a seconda del vostro stile. Ci sono ad esempio trader che operano in giornata e sono detti day trader oppure altri che fanno scalping. Lo scalping fondamentalmente consiste nell’aprire e chiudere continuamente posizioni di pochi minuti per guadagnare piccole cifre, ma attenzione non tutte le piattaforme le consentono.

L’ultima modalità è quella long che si può sfruttare per negoziare in base alle notizie o agli eventi sul lungo termine.