Anelli con diamante, gli errori da evitare

Una tra le scelte importanti che si possono presentare nella nostra vita è quella dell’acquisto di un anello con diamante, investimento di valore sia monetario che sentimentale.

Sono tante ancora le persone che si puntano su un anello con diamante classico per fare colpa sulla propria anima gemella e regalarle un accessorio unico, simbolo eterno d’amore.

Consigli per la scelta del diamante

Prima di effettuare l’acquisto di un diamante bisogna dedicare tempo sufficiente alla ricerca della pietra più adatta alle proprie esigenze. Bisogna quindi capire a quale budget ci si vuole attenere, quali tipologie di diamante si possono acquistare con quel budget e naturalmente quale tipo di pietra è preferita dalla persona che andrà ad indossare l’anello.

Sono davvero tanti i “modelli” e i negozi disponibili per cui è bene dedicare il tempo necessario a verificare tutti i dettagli del caso.

La scelta della dimensione e del taglio dovranno basarsi soprattutto sui gusti della propria anima gemella e starà a voi capire, aiutati magari da amici e parenti, quali siano i suoi desideri. Se vi doveste trovare in difficoltà, potrete buttarvi su alcune tra le opzioni più popolari: al momento sono molto in voga i diamanti rotondi, quelli definiti princess ovvero di forma quadrata e gli emerald o smeraldo. Esistono anche forme alternative ma queste possono non piacere a tutti poiché più particolari e ricercate. 

Per quanto riguarda la dimensione, esistono tabelle che indicano la grandezza perfetta in relazione alla dimensione delle mani e possono essere un buon punto di partenza per capire cosa cercare.

Per quanto riguarda l’anello, i design disponibili sono pressoché infiniti e, nel caso non doveste trovare quello che fa per voi, potrete anche farne creare uno personalizzato.

Tra i più popolari troviamo gli anelli trilogy, i solitari, la veretta e le cinque pietre.

L’ultima scelta ricade sul tipo di materiale da utilizzare che ricade solitamente su oro bianco o giallo, platino e argento.

Alcuni errori da evitare

Il principale errore da evitare è quello di non soffermarsi solamente sulle dimensioni. Le cosiddette 4C ovvero carato, purezza, colore e taglio sono le caratteristiche fondamentali di ogni diamante e dovrebbero sempre essere bilanciate per garantire la qualità della pietra.

Spesso si finisce per acquistare le pietre più brillanti, che saltano all’occhio, ma queste sono spesso tagliate in modo peggiore. 

Un altro consiglio è quello di evitare l’acquisto di diamanti già montati: le pietre incastonate sull’anello sono difficili da esaminare con attenzione dato che la montatura rende complicato verificarne la purezza e impossibile rilevare il peso e i gioiellieri tendono quindi ad utilizzare pietre di qualità inferiore dato che ne possono facilmente nascondere i difetti.

Consigliamo sempre quindi di acquistare la pietra a parte e di recarsi solo da un gioielliere di fiducia per garantire la qualità del proprio diamante.

Infine vogliamo ricordarvi che, nonostante il diamante sia il materiale più resistente al mondo, le pietre indossate possono comunque subire danni se urtate e vanno fatte pulire periodicamente per mantenere integra la loro purezza e la qualità.

 

Vedi anche  Come scegliere la ditta per lo spurgo?