Un frigo da incasso per un elegante design

Per una cucina moderna nell’aspetto, scegliere un frigorifero da incasso è un passo essenziale

L’offerta relativa ai frigoriferi da incasso è in costante crescita. Merito di designer e di arredatori di interni che, per l’ambiente cucina, hanno rivoluzionato spazi e stili per valorizzarlo come si deve. La diffusione di una educazione alimentare che latitava fino a pochi anni fa, ha prodotto un interesse quasi morboso per tutto ciò che riguarda la gastronomia e anche la cucina da locale utilizzato solo per la preparazione dei cibi quotidiani, ha radicalmente mutato la sua antica destinazione d’uso diventando un vero e proprio fulcro della casa quasi più importante del salotto. Va da se che, di conseguenza, è stato attenzionato il design di mobili e di elettrodomestici per fornire tante variegate soluzioni capaci di soddisfare ogni tipo di esigenza e di gusto.

Oltre allo stile che caratterizza l’arredamento (dal minimal al tecnologico moderno, dal romantico shabby chic al post industriale ect) in cucina regnano grandi e piccoli elettrodomestici che utili o meno che siano, sono tutti improntati all’innovazione magari mascherati da linee vintage.

Scegliere il proprio frigorifero con attenzione

Valutando quelle che sono le offerte frigoriferi  è possibile constatare il fatto che questo irrinunciabile grande elettrodomestico è divenuto, nel corso del tempo, un gioiello di design e tecnologia che è capace di impreziosire la cucina con la sua presenza. Oltre al suo design, il frigorifero deve essere scelto anche in base alle sue peculiarità come quella rappresentata dai consumi energetici.

La classe energetica di appartenenza è identificata attraverso una etichettatura obbligatoria per legge e, per parte dalla lettera D (ossia quella che consuma più corrente elettrica) fino alla lettera A+++ (quella più conveniente e risparmiosa). Il consumo di energia in kWh/anno è il parametro che permette di paragonare tra loro i vari modelli.
Altra caratteristica da scegliere è quella relativa alla tecnologia di raffreddamento che può essere No Frost oppure a raffreddamento statico. La prima è senz’altro da preferire in quanto evita la formazione di ghiaccio all’interno del frigorifero per via di un ridotto livello di umidità (cosa, invece, che è marcata nell’antiquato metodo di raffreddamento statico)  e questa particolarità elimina la formazione di muffe e cattivi odori. Il frigorifero statico può essere anche ventilato che migliora la circolazione dell’aria e diffondendo in modo omogeneo l’umidità.

Vedi anche  Fare affidamento su un insospettabile alleato

Americano, combinato o a doppia porta?
Come ultima disamina è da capire quale tipo di frigorifero sia più congeniale per risolvere le nostre esigenze, soddisfacendo i nostri bisogni.
I modelli combinati si chiamano in questo modo perché presentano due scomparti ben differenziati tra loro in quanto hanno due circuiti di raffreddamento che sono dedicati in modo singolo a uno spazio frigorifero e ad uno spazio congelatore. In questo modo riescono ad ottimizzare consumi energetici e, soprattutto, a mantenere gli alimenti alla giusta temperatura.
I frigoriferi a doppia porta o monoporta non dispongono di un vero congelatore ma solo di un sistema di congelamento che si rivela adatto alla sola conservazione di cibi per un periodo più lungo rispetto alla zona frigorifero. Di questo tipo si possono trovare sia frigoriferi da incasso che quelli a libera disposizione.

Da valutare anche i frigoriferi Side by Side  meglio conosciuti come Americano  che, esclusivamente disponibili per una libera collocazione, sono l’optimum per chi ha gigantesche esigenze di conservare alimenti in due frigoriferi praticamente affiancati che garantiscono ben 800 litri di spazio di cui una metà dedicati al congelatore e l’altra metà al frigo vero e proprio. I modelli presentano anche un dispenser per l’acqua e ghiaccio al fine di evitare il più possibile, l’apertura della porta e per mantenere una costante temperatura interna.