Calcio Serie A: riuscirà la Lazio ad essere protagonista del nuovo campionato?

Il fischio d’inizio si avvicina: nel week end tra sabato 21 e domenica 22 riparte il campionato di Serie A, per la gioia di tutti i tifosi. Con la solita Juve favorita, certo, nonostante lo smacco dello scorso anno che ha visto l’Inter di Antonio Conte conquistare lo scudetto impedendo alla formazione bianconera di salire sul gradino più alto del podio per la decima volta consecutiva.

La Lazio sta scaldando i motori, forte delle buone prestazioni della scorsa stagione che l’hanno vista concludere al quarto posto della classifica nazionale, anche se amara è stata l’esclusione dalla Champions a 180 minuti dal termine. Sulla panchina di quest’anno un tecnico esperto e determinato, Maurizio Sarri, che trova davanti a sé la sfida di guidare una nuova squadra il cui uomo simbolo era forse proprio il suo allenatore precedente, Simone Inzaghi, ora all’Inter. La fine di un’era e l’inizio di un’altra. Come se la caveranno i bianco-celesti?

Tra pronostici e aspettative

I pronostici dei migliori bookmakers online dicono Juve. La squadra è solida in attacco, con Cristiano Ronaldo capocannoniere lo scorso anno che trova man forte in Alvaro Morata e Paulo Dybala ma anche nella storica difesa che vede il capitano azzurro Giorgio Chiellini al fianco di Leonardo Bonucci, amici e assi dell’Europeo appena conclusosi.

Ma i bianconeri di Massimiliano Allegri, anche lui new entry nella giostra degli allenatori della Serie A, non avranno vita facile e non solo a causa dell’Inter. La Lazio di Sarri è tra le formazioni da tenere d’occhio insieme a Milan, Napoli, Roma e Atalanta, grazie a una rosa di assoluto valore e a una carica emotiva ben alimentata dalle gioie e i dolori dell’anno passato nonché dai cambiamenti del presente. Che vedono un ritorno importante: quello di Felipe Anderson, affiancato da una formazione che rimane solida.

Vedi anche  Calciomercato: la Juventus alla ricerca di centrocampisti

L’obiettivo è tornare in Europa e la sfida romana per eccellenza, che potrebbe essere una spina nel fianco, sarà tutt’altro che semplice e, come sempre, infuocata. Per il confronto diretto Lazio-Roma sarà necessario attendere il 26 settembre, anticipato da un banco di prova importante: il 12 settembre in terza giornata c’è la sfida contro il Milan, capace di dare indizi significativi sul reale stato di forma della squadra.

Un campionato tutto da scoprire

Alcuni protagonisti se ne sono andati, come Romelu Lukaku, passato al Chelsea dopo aver fatto sognare i tifosi interisti. Qualcuno è tornato, come il già menzionato Anderson sulla panchina bianco-celeste. Le sorprese non mancheranno, a cominciare dalle neopromosse Salernitana, Spezia ed Empoli. Ed è proprio questa la formazione che segna l’esordio della Lazio nel nuovo anno calcistico, con l’incontro fissato in terra toscana per sabato 21 agosto alle ore 21:45.

Un’altra squadra fresca di Serie A la rivale in seconda giornata: la sfida Lazio-Spezia fa tornare i giocatori di Sarri in casa. Due gare da non sottovalutare perché, si sa, le formazioni appena salite nella serie maggiore presentano il vantaggio di non avere niente da perdere contro le grandi.

La Lazio dovrà essere capace di giocare con cuore e testa, mettendo a frutto l’esperienza dei suoi performer. Lasciando aperte le emozioni verso il futuro senza temere né sottostimare nessuno. Pensando al suo gioco e a interpretandolo ogni volta nel modo migliore. Tutte cose che Sarri ha dimostrato più volte di saper portare nelle formazioni da lui allenate.